#missionerispetto: terza tappa!

Nell’ambito del progetto legalità di quest’anno, stamattina le classi seconde e terze hanno avuto l’opportunità di incontrare Anna Bianchi, che ha portato una testimonianza personale davvero interessante.

Anna, che ora lavora per la Fondazione “L’albero della vita”, qualche anno fa ha partecipato come volontaria presso un campo di lavoro a Belpasso (frazione di Catania), dove assieme ad altri ragazzi e ragazze si è occupata di bonificare uno dei tanti terreni confiscati alla mafia.

Si tratta di luoghi in cui spesso vengono realizzate discariche abusive a cielo aperto o effettuati illecitamente degli sversamenti di rifiuti tossici, ma anche terre sulle quali la malavita esercita pressioni fiscali che annientano la vita dei lavoratori.

Anna Bianchi, come tanti ragazzi ogni anno, ha deciso di portare il proprio contributo grazie ad un’iniziativa di “Libera”: oggi quel campo pieno di rovi, per estirpare i quali ha lavorato nell’estate 2011, è un aranceto curato e produttivo. Simbolo che tutti possono dare il proprio piccolo grande contributo alla lotta all’(eco)mafia.

Ringraziamo Anna per la sua disponibilità e per la sua testimonianza, che ci ha aperto gli occhi e ci ha reso più consapevoli.

Annunci