Un pensiero del preside sulla festa di Don Bosco!

Stamattina, poco dopo essere arrivato a scuola, ho ricevuto un messaggio di mia moglie, inoltrato dalla chat dei genitori della classe di mia figlia. Aprendo il messaggio mi sono trovato davanti un’immagine di Don Bosco accompagnata dalla scritta: “Don Bosco vive”.

È bastato varcare il cancello per confermare la verità di quel messaggio. Sr Nico accoglieva i primi arrivati inneggiando a Don Bosco e sventolando una bandiera incurante del gelo. I bambini della primaria urlavano “viva Don Bosco” correndo e già dai corridoi si percepiva un’incredibile gioia e un clima di vera festa.

L’incontro con Tiare, alunna della nostra 3^B, mi ha fatto davvero commuovere. Lei è stata assente nei giorni scorsi e oggi si è presentata a scuola in una nuvola di colpi di tosse, visibilmente stanca.

«Non volevi perderti la festa di Don Bosco?», le ho chiesto.  «No, più che altro avevo paura che non ci fossero abbastanza compagni a far giocare i bambini – ha risposto – visto  che in tanti siamo a casa malati. Se mai starò a casa domani».

Io sono una missione #tempoperlavitadeglialtri, grazie Tiare per avermi fatto comprendere ancora meglio la nostra missione.

DON BOSCO VIVE!

Alberto Repetto

260AB001-FA48-4E6F-A4DF-2FB12F64ED4B.jpeg

Annunci