In marcia con me: nuova edizione!

Marcia-2014-michele-289La nostra scuola, Maria Musiliatrice, propone tantissime iniziative, tra cui la marcia, avvenuta Domenica 21 Ottobre.

La marcia è un bellissimo momento di socializzazione, entusiasmante e divertente, è aperta a tutti ma bisogna comprare i biglietti per vincere alla lotteria.

Ci si ritrova tutti in palestra alle 8.45 per celebrare la Santa Messa, tutti i bambini dal nido alle medie si siedono per terra davanti all’altare, mentre gli adulti si siedono sugli spalti. La S. Messa è celebrata da Don Carlo e partecipiamo anche noi cantando. Dopo la funzione  ci si ritrova tutti in via Agadir aspettando il vero e proprio inizio della manifestazione: tutti noi dobbiamo percorrere 5 km per le vie di  San Donato passeggiando, correndo, chiacchierando. Si parte da via Agadir e passando per via Martiri di Cefalonia, via Europa bis, dal laghetto, dal parco tre palle si arriva al traguardo in via Sergnano, all’ingresso della scuola. Una volta arrivati si possono mangiare i buonissimi dolci delle mamme preparati con amore per tutti noi. Successivamente si può giocare aspettando l’inizio della lotteria.

La lotteria inizia con dei bellissimi balli della maestra Giulia Tragella che ci coinvolge tutti. Poi il prof. Roberto Miglio con la sua simpatia inizia l’estrazione dei biglietti. I premi sono 35, tutti bellissimi, anche se ognuno di noi vorrebbe vincere i primi: uno smartphone, un tablet e il macbook.

Però adesso vorrei raccontarvi la mia storia alla lotteria: io e la mia famiglia siamo andati alla marcia e ci siamo dimenticati alcuni biglietti a casa, ma non ci siamo preoccupati perché non pensavamo di vincere. Iniziò male l’estrazione: tutti i numeri estratti non erano vicini ai numeri che controllavo, tanto che stavamo per andare via. Tuttavia ero curioso di vedere chi avrebbe vinto i primi tre premi e così siamo restati. Quando il Prof. Miglio ha detto il nome del vincitore del primo premio io sono balzato in piedi di colpo perché il nome era proprio quello di mio fratello. Ero felicissimo ma, poichè avevo dimenticato il biglietto vincente a casa, sono andato a ritirare il premio la mattina dopo.

Penso che la Marcia sia una bellissima iniziativa divertente, piena di emozioni e affascinante e non ci sarà un anno in cui salterò questo bellissimo giorno.

Il blogger Francesco Chessa

Annunci